La cura e la salute del proprio cane

COME MANTENERE AL MEGLIO IL TUO CANE?

Ecco alcune semplici istruzioni su come prenderti cura del tuo amico a quattro zampe.

  1. Predisponi la casa a prova di cane: ci sono molti oggetti presenti dentro casa o in giardino che possono essere pericolosi per il cane e, per la sua sicurezza, sarebbe meglio tenerli in una zona alla quale lui non abbia accesso. Gli oggetti più comuni in casa e che possono essere pericolosi per il cane sono ad esempio i detergenti, gli insetticidi, i fertilizzanti e i veleni per i topi. Anche le piante possono essere tossiche per il tuo animale, e dunque è consigliabile chiedere al proprio veterinario una lista di piante tossiche comuni nelle abitazioni.

 

  1. Nutri il tuo cane solo con cibi realizzati con ingredienti di qualità e garantisci una dieta bilanciata: scegli con molta cura cosa dare al tuo amico a quattro zampe e prendi sempre prodotti di alta qualità. Ricordati che un cibo poco salutare rischierebbe di danneggiare il tuo cane. Al momento dell’acquisto, leggi i primi cinque ingredienti elencati sulla confezione. Essi rappresentano la componente principale del cibo. Carne  e verdure dovrebbero figurare entro i primi posti nella lista. In fondo all’elenco, invece, dovrebbero trovarsi i derivati della carne e i cereali. Evita cibi realizzati con additivi potenzialmente dannosi per la salute del tuo cane. Tra i più diffusi: etossichina, glicol propilene, BHA e BHT, mais e sciroppo di mais, sottoprodotti di origine animale. In rare occasioni, alcuni cani possono mostrare sintomi di allergie e intolleranze alimentari. I sintomi sono: diarrea, vomito, dermatite. Chiedi la consulenza di un veterinario per stabilire gli ingredienti che il cane può o non può mangiare.

 

  1. Dai al tuo cane cibo umano con molta cautela: esistono alcuni alimenti innocui per il nostro organismo, che però possono risultare dannosi o avvolte letali per il nostro cane. I cani hanno un metabolismo completamente diverso dal nostro, quindi evita di dargli da mangiare i seguenti alimenti: uva, uva passa, cioccolata, avocado, lievito, nocciole, alcol, cipolle, aglio, erba cipollina e gomme senza zucchero. Tutti questi alimenti per l’uomo innocui contengono composti chimici tossici per i cani. Se per il tuo cane voi cucinare del cibo casalingo consulta prima una nutrizionista specializzata/o in alimentazione canina.

 

  1. Premialo con snack salutari: Anche gli snack per cani, come quelli umani, contengono calorie extra che vengono aggiunte al suo fabbisogno giornaliero, così facendolo ingrassare, per prevenire a questo prova a cucinare dolcetti casalinghi per il tuo cane invece di comprarli, stando sempre attenti agli ingredienti che usiamo. Vediamo un piccolo elenco di snack salutari che potresti dare al tuo cane: fagiolini, carote, fagioli in scatola (senza sodio o sciacquati per eliminare il sale in eccesso) o fettine sottili di patata dolce cotta.

 

  1. Fai in modo che il tuo cane abbia sempre a disposizione acqua pulita e fresca: i cani come l’uomo hanno bisogno di molta acqua per mantenere il fisico in funzione e digerire il cibo. L’acqua dovrebbe essere sempre pulita e fresca, quindi cambiala almeno una volta al giorno. Ogni tanto per eliminare eventuali impurità lava la ciotola con il sapone per i piatti, assicurandoti di risciacquarla per bene.

 

  1. Toeletta il cane con regolarità: spazzola sempre il tuo cane per tenerlo luminoso e sano, considerando il fatto che il massaggio della spazzola favorisce ad una buona circolazione sanguigna. Anche la toelettatura è molto importante, perché è un momento per controllare se ci sono eventuali parassiti, oltre ad essere un momento per l’eliminazione del pelo in eccesso.

 

  1. Taglia le unghie al tuo cane: il taglio delle unghie per il tuo cane potrebbe diventare una parte della tolettatura di routine. Fai sempre attenzione però a non tagliarle troppo e, se non ti senti sicuro, rivolgiti ad un toelettatore professionista.

 

  1. Lava tutti i giorni i denti al tuo cane: spazzolino e dentifricio rimuovono la placca e batteri che possono annidarsi nella bocca ed, inoltre, un buon momento per controllare la presenza di gonfiori gengivali, denti traballanti o cariati o altri problemi orali. Usa dentifricio specifico per cani perchè il fluoro contenuto nei normali dentifrici umani e velenoso per i cani. Ogni tanto dovrai portare il tuo cane a fare la pulizia orale completa.

 

  1. Controlla le sue orecchie: le orecchie del tuo cane non dovrebbero puzzare e nemmeno presentare secrezioni. Controlla settimanalmente le sue orecchie per evitare che si annidino zecche o che il condotto uditivo si riempia di detriti di vegetazione. Se invece il tuo cane ha orecchie penzolanti, il controllo va effettuato giornalmente.

 

  1. Pulisci le orecchie del cane: utilizza un prodotto specifico per la pulizia del padiglione auricolare, oppure prepara una soluzione fatta per metà di aceto bianco e per metà bialcol. Impregna un batuffolo di cotone col liquido e strofina delicatamente l’interno delle orecchie. Se il cotone dovesse sporcarsi di sangue, consulta il veterinario. Non sono da considerare comportamenti normali un eccessivo scuotere della testa o il continuo grattarsi dentro le orecchie, così come non sono normali cattivi odori o secrezioni di qualsiasi tipo. Se sospetti che il tuo cane abbia un’infezione all’orecchio, portalo immediatamente dal veterinario.

 

  1. Acquista una cuccia: molte persone scelgono di tenere il cane in casa insieme al resto della famiglia. Se invece vive all’esterno, assicurati che abbia una cuccia ben isolata, un giaciglio caldo per i mesi invernali, ombra per la stagione calda, cibo e acqua (che non ghiacci o diventi stagnante). Non legare il cane con una catena, potrebbe procurarsi lesioni al collo o alle zampe. Non tenere il cane all’aperto se non è abituato ai climi estremi. Non fornire al proprio cane adeguato riparo è considerata una grave negligenza. Se non sei in grado di garantirgli una cuccia che lo protegga dal clima, fallo stare in casa – o non prendere un cane.

 

  1. Fai fare al tuo cane molto esercizio fisico: a seconda dalla razza, questo può variare da 10-15 minuti di passeggiata al giorno fino a un’ora abbondante di corse al parco. Il frisbee o il prendi-e-riporta sono ottime attività per cani particolarmente vivaci. Ricorda che le passeggiate e i giochi sono un ottimo modo per creare un forte legame emozionale tra te e il tuo cane. Esercizi e giochi possono ridurre i comportamenti negativi, come distruggere gli oggetti in casa, masticazione compulsiva e aggressività. Manterranno inoltre sotto controllo il peso del tuo cane e il suo fisico sano.

 

  1. Fallo socializzare, una volta somministrate tutte le vaccinazioni più importanti: ciò significa farlo entrare in contatto con le persone, con gli altri cani e con il territorio circostante. Portalo in macchina, esplora con lui il quartiere facendo lunghe camminate, portalo in area cani: tutte queste esperienze lo aiuteranno a conoscere il mondo. Più gli farai affrontare esperienze positive in luoghi diversi e più lui ci si abituerà. Cerca di abituarlo alle situazioni quando è piccolo: da adulto non gli procureranno alcuna ansia.

 

  1. Portalo dal veterinario: Pianifica visite annuali per esami e vaccinazioni. Pian piano, il veterinario inizierà a conoscere il tuo cane e saprà riconoscere meglio i sintomi di eventuali malattie o problemi di salute. Check-up regolari possono prevenire l’insorgere di molte malattie. Se hai un cucciolo, portalo dal veterinario entro la sesta settimana di vita. Gli sarà controllata l’eventuale presenza di ernie o problemi al cuore, ai polmoni, agli occhi e alle orecchie. Inoltre, il cucciolo ha bisogno di essere sverminato e vaccinato.

 

  1. Vaccinalo: L’antirabbica viene somministrata intorno alla dodicesima settimana di vita ed è obbligatoria in molti stati. Si rischia molto nel caso il tuo cane dovesse mordere una persona o un suo simile e risultare non vaccinato. Non saltare la vaccinazione contro la borreliosi. Questa malattia provoca dolori articolari, gonfiori, febbre e può avere esito fatale per insufficienza renale. I cani che vivono prevalentemente all’aperto sono a più alto rischio di contrarre malattie trasmesse dalle zecche.

 

  1. Prendi in considerazione di sterilizzare il cane: la sterilizzazione può ridurre alcuni problemi comportamentali nel cane, così come diminuire il rischio che insorgano certi tipi di tumori o infezioni.

 

  1. L’impianto del microchip è fortemente consigliato oltre che obbligatorio, secondo la legge italiana. Può tornare molto utile nel caso dovesse perdersi.

 

  1. Controlla la presenza di pulci e previeni le infestazioni: puntini neri tra il pelo, il fatto che si cane si gratta e si lecca continuamente, la presenza di croste: sono tutti indizi che potrebbe avere le pulci. Per eliminare le pulci, hai diverse opzioni. Fatti consigliare dal veterinario un farmaco ad assunzione orale, lava il cane con shampoo antipulci e mettigli un collare contro i parassiti.

 

  1. Fai eseguire un test di controllo per la filaria: è consigliabile sottoporre il cane a un test annuale contro questa malattia, purtroppo molto diffusa. La filaria è trasmessa dalle punture di zanzara, quindi è difficile da prevenire. Sebbene non esista un vaccino contro la filaria, questa malattia si combatte con dei medicinali in grado di distruggere le larve che la provocano: puoi scegliere se somministrare al cane una pastiglia una volta al mese o una soluzione iniettabile (dal veterinario) che lo protegga per sei mesi. La filaria è curabile, ma il trattamento è lungo, costoso e molto duro per il fisico del cane. Prevenire è sempre meglio che curare.

 

Se volete tenere un cane, assicuratevi di prendere sempre le dovute precauzioni come quelle scritte sopra. Cosa molto importante: ASSICURATEVI DI VOLERE UN CANE perchè DIVENTERA’ PARTE DELLA VOSTRA FAMIGLIA. Quando scegliete un cane cercate di capire il tipo di amico che siete in grado di accudire, gli spazi che avete a casa, se avete o meno il giardino.

Potreste preferire un cane da salotto, oppure se con il vostro amico a quattro zampe volete svolgere attività come soccorso, agility, o semplicemente siete amanti delle belle passeggiate all’aria aperta, ricordatevi che i cani da salotto sono diversi da quelli da soccorso.

Adottare un cane significa fargli vivere la loro vita al meglio. Ricordatevi che se voi volete bene al vostro cane, anche lui ve ne vorrà.

 

Matteo Atzori

Associazione Cinofila Lunie e le Tose