Ballo e movimento come salute e benessere per le persone anziane

Il movimento fa bene al corpo e allo spirito, è risaputo. E allora quale migliore disciplina, se non il ballo per coniugare, alla soglia della terza età, benessere fisico e mentale? Movimento, ritmo e  atmosfera positiva contribuiscono a rendere appetibile questo tipo di attività fisica tra gli over 60.

Negli ultimi tempi si è verificata una vera e propria esplosione di interesse favorito anche da molti programmi tv che hanno messo in risalto il ballo nei suoi vari stili, Gli anziani sono perfettamente consci dell’importanza di praticare una sana attività fisica per sentirsi bene e mantenersi in forma e in buona salute ma spesso manca la motivazione giusta per fare sport, Il giusto ambiente, una musica ritmata, una buona compagnia sono gli elementi essenziali per creare un’atmosfera positiva che contribuisca ad aumentare l’entusiasmo e la motivazione a ballare. In un contesto di divertimento e di svago come può essere una discoteca, una balera o una pizza in festa, gli anziani sono maggiormente predisposti a fare esercizio rispetto a luoghi strutturati come la palestra, che, in alcuni soggetti, possono essere causa di inibizione. Via libera quindi al ballo da sala: foxtrot, tango argentino e liscio in cima alle preferenze ma seguono anche i balli caraibici e quelli di gruppo.

Ma vediamo in dettaglio quali sono i benefici:

 

  1. Ballare migliora il controllo muscolare: passi lenti alternati a passi veloci contribuiscono a migliorare la muscolatura e a controllarla meglio durante il movimento.
  2. Ballare favorisce l’elasticità delle articolazioni e di conseguenza la possibilità di eseguire movimenti più fluidi. A contribuire positivamente è anche il tipo di pavimento su cui si balla che deve essere liscio ma non scivoloso: molto consigliato è il parquet che molti gestori di sale da ballo utilizzano per l’interno, mentre per l’esterno normalmente di utilizza il piste amovibili con struttura acciaio-legno oppure si balla su superfici in resina riadattando le aree sportive presenti alla disciplina del ballo.
  3. Ballare migliora la coordinazione psicomotoria: seguendo il ritmo della musica ed eseguendo la corretta coreografia prevista, si mettono in pratica dei movimenti e si fanno degli esercizi che favorisce la coordinazione.
  4. Ballare aumenta la salute cardivascolare perché lo sforzo fisico che richiede questo sport è moderato ma efficace per coinvolgere masse muscolari rilevanti e influire positivamente sul funzionamento del cuore.
  5. Ballare rafforza ossa e muscoli e li mantiene forti e tonici.

 

E poi se il divertimento diventasse una vera e propria passione per il ballo? Non esiste un’età per cominciare a ballare e per mettersi alla prova. Con il giusto entusiasmo, il giusto allenamento e il giusto compagno, passo dopo passo, la lezione di ballo può diventare un’esibizione e poi competizione importante!

 

Dott.ssa Erica Mazzucato