La cultura sportiva

Prima di entrare nello specifico di cos’è la Cultura Sportiva, è opportuno definire cosa si intende per Cultura: è l’insieme delle cognizioni intellettuali che una persona ha acquisito attraverso lo studio e l’esperienza, rielaborate a livello personale così da convertire le nozioni da semplice erudizione in elemento costitutivo della propria personalità morale, della propria spiritualità e del proprio gusto estetico.

In breve, la Cultura è la consapevolezza di sé e del proprio mondo.

 

Nello specifico, la Cultura è l’insieme delle conoscenze relative a una particolare disciplina: avere una cultura letterariamusicaleartistica, sportiva. Ma non solo.

La Cultura è l’insieme dei valori, simboli, concezioni, credenze, modelli di comportamento, e anche delle attività materiali, che caratterizzano il modo di vita di un gruppo sociale.

 

Per arrivare ad avere una Cultura specifica di una particolare disciplina o ambito di vita la si deve acquisire e poi praticare per renderla propria, per renderla parte di sé. E questo è un processo lungo, che richiede tempo e che parte dai primi anni di vita.

“Una buona didattica educativa mira ad entusiasmare ogni bambino alla felicità di apprendere, come continua scoperta delle sue infinite possibilità. Pertanto la sola conoscenza della materia sportiva non sarà sufficiente se non sarà supportata da strumenti pedagogici adeguati ad offrire mezzi, linguaggi ed interpretazioni a dimensione di ogni bambino. Ampliare le proposte didattiche attraverso un lavoro motorio educativo, trasformerà ogni sport in un gioco avvincente che lo guiderà in un percorso di consapevolezza delle proprie potenzialità come punto di partenza di un viaggio emozionante, alla scoperta di sé.” 1

 

“Questo modo di vivere lo sport, darà un valore aggiunto all’ esperienza sportiva, perché insegnerà alle persone ad essere felici del proprio risultato personale senza invidiare quello degli altri. Non è importante chi è più ricco o meno ricco: il passaggio fondamentale è che ogni bambino impari l’arte di accumulare ricchezza nel proprio salvadanaio della vita. Ci saranno bambini che potranno guadagnare di più, ma tutti avranno imparato ad accrescere la propria ricchezza.” 2

 

La formazione di una Cultura Sportiva mira a sviluppare una mentalità vincente, non solo un vincitore da podio o da medaglia d’oro. “Un vincitore, in quanto vince, non possiede necessariamente una mentalità vincente. La vittoria è un evento importantissimo ma occasionale che non da la certezza, la garanzia di una vittoria eterna.” 3

Colui che invece sviluppa una mentalità vincente è colui che dall’ esperienza sportiva ha imparato a conoscere se stesso, i propri limiti e le proprie potenzialità.

“E’ colui che ha acquisito una capacità di ricerca, di curiosità e di apprendimento come risorsa personale”4 di cambiamento in vista di un miglioramento continuo.

 

 

Dott.ssa Erica Mazzucato

 

 

1 – 2 – 3 – 4: tratto dal libro di Michela Vomiero (2017) “Esperienze e didattiche dello sport quotidiano: un capitale umano in.nov.azione” – pg. 101; pg. 194; pg. 68.