Come realizzare un sottofondo adeguato per un giardino in erba sintetica?

Come per tutte le cose che si vogliono fare, e che poi si fanno, il detto

 

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”

 

vale anche e soprattutto per la preparazione di un sottofondo adeguato ad un giardino che verrà realizzato con l’erba sintetica.

 

L’idea di comprare dell’erba sintetica ornamentale e di posarla direttamente a terra senza nessuna preparazione del fondo, è un pensiero comune a molti che credono sia cosa semplice o sbrigativa avere l’opera completata e finita.

In realtà è bene conoscere cosa è opportuno fare per avere un giardino di casa in erba sintetica fatto a “regola d’arte” soprattutto per non avere problemi di ristagno d’acqua piovana, avvallamenti o i teli che si spostano o si alzano.

 

Il consiglio è sempre quello di rivolgersi inizialmente a dei professionisti per un sopralluogo e una verifica:

– della situazione attuale dell’area su cui si dovrà intervenire;
– delle dimensioni dell’area;
– del tipo di superficie presente: sabbia, terreno vegetale, pavimentazione in calcestruzzo, piastrellato ed eventualmente fare un piccolo scavo a campione per vedere da cosa sono composti i centimetri sottostanti (terreno, pietrisco, radici di piante e alberi etc) o, se presente,  definire in quali punti ci sono le tubazioni dell’impianto di irrigazione;
– degli accessi all’area e delle loro dimensioni al fine di decidere con che mezzi di lavoro si può accedere o se l’unica alternativa è fare il lavoro a mano.

 

Alla luce di quanto sopra, si decide per effettiva fattibilità dell’intervento che può essere fatto:

– dal professionista o dal privato stesso in caso di area dalle dimensioni ridotte;
– dal professionista esperto e attrezzato di tutti i mezzi in caso di area molto amplia e solitamente dove è necessario l’ausilio di macchinari di movimento terra.

 

Le indicazioni fondamentali per realizzare un sottofondo adeguato all’erba sintetica da giardino sono:

a. In presenza di sabbia, terreno vegetale, ghiaino:

1. formazione del piano di posa del tappeto in erba sintetica mediante scavo per la profondità adeguata, asporto e scarico del terreno di risulta in apposita area di raccolta;

2. posa di frantumato e successivo livellamento e rullatura con messa a quota del piano stesso;

3. diserbante;

4. posa di TNT tessuto non tessuto;

5. posa del tappeto in erba sintetica da adattare sul posto al perimetro dell’area esistente con incollaggio tramite apposita banda e colla dei teli affiancati al fine di creare un unico tappeto omogeneo per ogni area;

6. intaso del filamento con sabbia successiva spazzolatura.

 

 

b. In presenza di pavimentazione in calcestruzzo o piastrellato:

1. riempimento di eventuali avvallamenti e fessure con apposito materiale
2. verificare la presenza di pendenze adeguate per far defluire l’acqua piovana od eventualmente crearle;
3. posa del tappeto in erba sintetica da adattare sul posto al perimetro dell’area esistente con incollaggio tramite apposita banda e colla dei teli affiancati al fine di creare un unico tappeto omogeneo per ogni area,
4. intaso del filamento con sabbia successiva spazzolatura.

 

 

Ora non resta che scegliere la tipologia di erba sintetica che più ci piace, verde, effetto secco o colorata e il nostro giardino diventerà il luogo ideale per stare all’aperto con famiglia, parenti ed amici.

 

 

Edilverde snc